mercoledì 4 febbraio 2015

Alessandra Mussolini (non sapevo avessero fatto Italo Disco)

Amici! Bentrovati con questo nuovo numero della rubrica che svela il passato Italo Disco di numerosi VIP italiani! Oggi abbiamo nientemeno che la nipote del Duce, Alessandra Mussolini, politica italiana con qualche "scheletro nell'armadio" musicale! Andiamo a scoprirlo!

immagine da blog.iodonna.it

Alessandra Mussolini nacque a Roma nel 1962, figlia del pianista jazz Romano Mussolini e di Anna Maria Scicolone (sorella di Sophia Loren); dopo aver recitato a 14 anni nel film "Una giornata particolare" di Ettore Scola e aver condotto l'edizione 1981/1982 di "Domenica In" con Pippo Baudo, nel 1982 la futura politica pubblicò per il solo mercato giapponese un LP intitolato "Amore", prodotto dal nipponico Miki Curtis e pubblicato dall'etichetta Alfa.

Parlare di "Italo Disco" per alcuni può risultare inappropriato, in quanto la produzione si svolse interamente nel paese del Sol Levante; ma lo stile musicale di alcuni brani, l'utilizzo frequente della lingua inglese, il coinvolgimento di una cantante italiana e soprattutto di Cristiano Malgioglio (che scrisse ben tre pezzi) può farci benissimo chiudere un occhio.

Tra gli autori/arrangiatori del disco troviamo nientemeno che Hiroshi Sato, celebre musicista funky giapponese.


Il primo brano, "Tokyo Fantasy", caratterizzato da un sound molto vicino alle sigle dei Rocking Horse ("Candy Candy" e "Dr. Slump e Arale"), ha un testo in giapponese con inserti in inglese, come nella miglior tradizione delle canzoni degli anime.
Nel 1983 fu pubblicata anche come singolo.


Alessandra Mussolini - Tokyo Fantasy (1982)

Il primo pezzo dell'album in italiano si intitola "Carta Vincente", è scritto da un certo Gargiulo Belfiore, e dà piena dimostrazione delle doti canore della Mussolini.


Alessandra Mussolini - Carta Vincente (1982)

Il mio brano preferito dell'intero album, dotato di un groove anni '70 non indifferente, è senza dubbio "Amai Kioku".


Alessandra Mussolini - Amai Kioku (1982)

Il primo dei tre brani scritti da Cristiano Malgioglio si intitola "Insieme Insieme".


Alessandra Mussolini - Insieme Insieme (1982)

Secondo brano di Malgioglio: "E stasera mi manchi", con arrangiamento di Seiji Toda, che non può fare a meno di evocare nelle nostre teste le colonne sonore di alcuni di quei film un po' osé che andavano in voga all'epoca.


Alessandra Mussolini - E stasera mi manchi (1982)

Ecco "Tears", una ballata in inglese che sembra uscita da un rpg giapponese.


Alessandra Mussolini - Tears (1982)

La seconda canzone interamente in inglese dell'album, "Love is Love", che rende ampiamente omaggio alla disco music del decennio precedente. L'anno successivo uscì anche come singolo.


Alessandra Mussolini - Love is love (1982)

Concludiamo con l'ultima canzone scritta da Malgioglio: "L'ultima notte d'amore".


Alessandra Mussolini - L'ultima notte d'amore (1982)

Nel 2000 una copia dell'album "Amore" fu acquistato a Londra per la cifra di 10 milioni di lire, come riportato dal Corriere della Sera. Gli appassionati oggi sono disposti a spendere fino a 500 euro per una esemplare del disco completo del suo poster incluso nella confezione.


Nino Baldan
(credits: "Orrore a 33 Giri", "Discogs" "sol-levante")




Metti "mi piace" alla Pagina Facebook del Blog per rimanere sempre aggiornato!


I post precedenti di "non sapevo avessero fatto Italo Disco"

Richard Benson (12/01/2015)

Carlo Conti (26/11/2014)

Stéphanie di Monaco (19/11/2014)

Alba Parietti (15/11/2014)

Milva (08/11/2014)

Mal (12/11/2014)

Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...