venerdì 5 ottobre 2018

I post che forse vi eravate persi (seconda puntata)


Un saluto a tutti i lettori del Blog! Proseguendo sulla scia dei festeggiamenti in occasione del trecentesimo post, che ci hanno portato la prima puntata, ecco a voi la seconda parte de "i post che forse vi eravate persi"! Articoli particolari, insoliti, curiosi, che per qualsiasi motivo potrebbero esservi sfuggiti, persi nel dedalo delle centinaia di post pubblicati, e da oggi recuperati, ottimizzati, ripuliti da ogni dead link e riproposti per voi!

Ho detto ottimizzati, perché dopo aver ricevuto delle vostre preoccupanti segnalazioni (del tipo "lo leggo dopo che ora sono con il cellulare e non mi carica la pagina"), ho svolto delle opportune indagini e ho scoperto che alcuni dei post impiegavano anche 20, 30 secondi per caricarsi completamente (!!!). Questo per la presenza di immagini e video inseriti in modo assolutamente non congeniale e, si sa, dopo qualche secondo di attesa a vuoto l'utente chiude la pagina. O nella migliore delle ipotesi si arma di pazienza e inizia a scorrerla lentamente, a scatti, cercando di trovare quello che cerca; e questo non è assolutamente il tipo di esperienza che voglio offrire al lettore.

Per questo comunico: se nell'immediato futuro non vedrete molti post nuovi, significa che sto lavorando per ottimizzare, articolo dopo articolo, la maggiore porzione del Blog possibile; ci sono più di 300 articoli a disposizione, e non è ammissibile che l'utente debba aspettare le proverbiali calende greche prima di poterli visualizzare completamente.


Partirei parlando di televisione, riproponendovi quattro post che vanno a ripercorrere altrettanti episodi curiosi, entrati ormai nella memoria catodica collettiva. Sto parlando di quando Mike Bongiorno scoprì gli appunti nascosti di una concorrente; di Pippo baudo che "salvò" un aspirante suicida durante il Festival di Sanremo; dello scherzo in diretta ai danni di Sandra Milo e di suo figlio Ciro e, per concludere, dello schiaffo che Vittorio Sgarbi incassò da Roberto D'Agostino.

Un altro pezzo che voglio riproporre è in chiave musicale, e narra le gesta di Mikimix, ovvero Caparezza prima di diventare Caparezza.


Passiamo al mondo dei videogiochi: ecco a voi le retro-recensioni di "Virtual Pro Wrestling 64", "Goldeneye 007", "Super Mario 64" arricchite da aneddoti, ricordi e video realizzati dal sottoscritto utilizzando rigorosamente le cartucce originali.

Recupereremo anche "Ritorno al Futuro - Parte II" - previsioni azzeccate?, con 26 elementi avveniristici del film del 1985 analizzati 30 anni dopo la sua uscita.


E per concludere, riecco a voi tre biografie definitive completamente riviste e tirate a lucido; torneremo negli anni '80 ripercorrendo le carriere di Baltimora, degli Scotch e dell'iconica Sabrina Salerno.

A presto!
Nino Baldan

5 commenti:

  1. Ma a me tutti i blog impiegano 20-30 secondi per visualizzarsi XD

    Ricordo benissimo dei quattro episodi televisivi quello con protagonista Pippo Baudo. Era diventato un eroe nazionale :D.

    A MikiMix vogliamo bene perché senza MikiMix non ci sarebbe mai stato Caparezza.

    ps te lo ricordi al Lion Trophy Show? Io l'ho visto solo in qualche video perché il programma si era spostato su Tmc2, che a casa mia non prendeva..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo ricordi Caparezza al Lion Trophy Show, ovviamente

      Elimina
    2. Nemmeno io ho mai preso Tmc2, anzi, ormai da me aveva assunto i crismi di una leggenda :)

      Elimina
    3. Ma sul serio 20/30 secondi è la media per aprire le pagine dei blog??...

      Elimina
  2. Quello di Mike è STORIA della tv italiana, ma direi anche tutti gli altri.
    Torno a curiosare, promesso^^

    Moz-

    RispondiElimina