lunedì 22 giugno 2015

Crime of passion (le cover che non ti aspetti)

Bentornati a "le cover che non ti aspetti": oggi parlerò dell'origine di un brano dance del 2000, "Crime of passion" dei Bamble B, che all'epoca abbiamo ballato ignorando che in realtà si trattasse di una reinterpretazione di un pezzo di ben 16 anni prima.
Lo sapevate? Vediamo insieme la storia della canzone.

immagine da dailymotion.com

Il musicista inglese Mike Oldfield, già autore di "Tubular Bells" (1973) e "Moonlight shadow" (1983) pubblicò nel 1984 il singolo "Crime of passion", traducibile in italiano come "delitto passionale". Alla voce c'era Barry Palmer.


Mike Oldfield ft Barry Palmer - Crime of passion (1984)

La canzone si classificò sessantunesima nelle chart britanniche, raggiungendo la posizione numero 17 in Germania e in Svizzera e la numero 10 in Svezia.

Nel 2000 il brano fu ripreso dal progetto italiano Bamble B composto da Luca Lento, Roberto Terranova e Vincenzo Callea, con voce di Marzia Crawel; la ragazza immagine era invece Marta Randon. Ecco il video, diretto da Dario Barezzi, che sembra prendere ispirazione dalle atmosfere dell'omonimo film di Gerd Oswald 1957, uscito nel nostro paese con il titolo di "Delitto senza scampo"


Bamble B - Crime of passion (2000)

Chi di voi pensava che "Crime of passion" fosse un pezzo originale? Seppure con un po' di vergogna, mi trovo costretto a fare "outing", sperando che la mancanza di informazioni reperibili all'epoca possa in qualche modo giocare a mio vantaggio come attenuante.
D'altronde 2000 il web era ancora in modalità 1.0, i siti erano pochi e piuttosto scarni, Youtube non esisteva. Ma ci si divertiva senza farsi troppe domande, e questa è la cosa di quel periodo che mi manca di più.


Nino Baldan


Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...