giovedì 16 aprile 2015

Tracy Spencer - l'agiografia definitiva


Nuovo appuntamento con le biografie degli artisti di successo: oggi parlerò di una meteora musicale della Italo Disco anni '80, capace di vincere il Festivalbar nel 1986 con il brano "Run to me". Sto parlando dell'inglese Tracy Spencer!

Louise Tracy Freeman nacque a Londra nel 1962; giunta in Italia, nel 1984 partecipò in ruoli minori ad alcune pellicole nostrane, da "A tu per tu" (dove insieme a Moana Pozzi interpretava una delle due "fiamme" di Johhny Dorelli) passando per "Domani mi sposo" (nei panni di una collaboratrice domestica che faceva impazzire Gerry Calà), fino ad arrivare a "L'allenatore nel pallone", dove compariva tra gli spettatori del Maracanà.

immagine da ilfintotonto.wordpress.com

Nel 1985 venne scoperta da Claudio Cecchetto (che le coniò il nome d'arte ispirandosi all'attore Spencer Tracy) e le affidò "Run to me", da poco uscita sul mercato nell'interpretazione di Ray Foster (che ne era anche autore, assieme a Graziano Pegoraro e Romano Bais).


Ray Foster - Run to me (1985)

Fu soltanto con la voce della cantante inglese che il brano raggiunse il primo posto della classifica italiana, superando Madonna e aggiudicandosi il Festivalbar 1986.


Tracy Spencer - Run to me (1985)

L'anno successivo interpretò un'altra cover, stavolta di "Love is like a game", che possiamo sentire nella versione originale delle Hot Cold (con la voce di Ivana Spagna),


Ray Foster - Run to me (1985)

Ecco l'interpretazione di Tracy Spencer, tratta da "Superclassifica Show".


Tracy Spencer - Love is like a game (1986)

Nel 1987 uscì il suo primo (ed unico) album, intitolato semplicemente "Tracy", contenente i due pezzi precedenti e che portò al Festivalbar con il singolo "Take me back".


Tracy Spencer - Take me back (1987)

L'LP conteneva anche "Never too late", che qui vediamo nientemeno che sul palco di un'Unione Sovietica in piena perestrojka.


Tracy Spencer - Never too late (1987)

Nel 1988 fu la volta di un nuovo singolo, "Two to tango too".


Tracy Spencer - Two to tango too (1988)

Sul lato B era presente "I feel for you", brano con tinte hi-nrg che fu portato al Festivalbar dello stesso anno.


Tracy Spencer - I feel for you (1988)

Ma le mode musicali stavano cambiando, e neppure Tracy Spencer sopravvisse alla fine del decennio. La cantante sposò un manager discografico, e scomparve completamente dalla scena, per ricomparire soltanto in anni recenti nel corso di programmi televisivi ed eventi commemorativi degli anni '80.

E' d'obbligo una precisazione: la Tracy Spencer del duo "Marx & Spencer", che nel 1983 e nel 1984 incise le cover dei pezzi "Stay" e "Follow you follow me" (rispettivamente di Maurice Williams e dei Genesis), non aveva nulla a che fare con questa, come erroneamente riportato anche da Discogs.

Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...