lunedì 20 aprile 2015

Il mio concerto per te (le cover che non ti aspetti)

Bentornati a "le cover che non ti aspetti": oggi analizzeremo un pezzo di Albano Carrisi, la cui natura di cover non è così conosciuta come credevo...
Ma niente paura: ecco a voi l'origine di "il mio concerto per te", che risale addirittura a 122 anni prima!

immagine da espresso.repubblica.it

Tra il novembre 1874 e il febbraio 1875 il musicista russo Pyotr Ilyic Tchaikovsky compose il suo "Concerto per pianoforte e orchestra n.1 in si bemolle minore, op. 23", che fu eseguito per la prima nel corso dello stesso anno a Boston.
Eccolo in un'interpretazione del Maestro Herbert Von Karajan datata 1988.



Nel 1997 Albano Carrisi pubblicò l'album "Concerto Classico", che conteneva 14 canzoni tratte dalle più celebri melodie di Tchaikovsky, Dvořák, Chopin, Schubert, Offenbach, Beethoven, Gounod, Verdi, Puccini e Donizetti, trasformate per l'occasione in brani di musica leggera. Il pezzo di lancio fu proprio "il mio concerto per te", che reinterpretava la composizione del musicista russo con un testo italiano curato dallo stesso cantante insieme ad Andrea Lo Vecchio.



Il disco riuscì a vincere 3 dischi di platino nella sola Austria; ma una volta smaltita la sbornia mediatica, la canzone rimase comunque nel repertorio dell'artista di Cellino San Marco. Molti ascoltatori distratti, senza più un concept album a fare da cornice, dimenticarono completamente la sua origine, attribuendola "ad Albano".

Nino Baldan

Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...