sabato 21 marzo 2015

Lo scherzo dell'incidente del figlio di Sandra Milo (momenti televisivi)

Bentornati alla rubrica che rievoca i momenti più surreali della storia della televisione!
Oggi vi parlerò dello scherzo di cattivo gusto messo in atto verso la conduttrice Sandra Milo, alla quale fu comunicato in diretta di un fantomatico incidente nel quale sarebbe stato coinvolto in figlio Ciro.

immagine da trashissima.com

Era l'8 gennaio del 1990, e Sandra Milo era la conduttrice del talk show di Raidue "L'amore è una cosa meravigliosa", che quel pomeriggio vantava come ospiti Alessandro Gassman, Tina Longosteni Bassi e Francesca D'Aloja. Ad un certo punto, nel consueto spazio dedicato alle telefonate da casa, ci fu una voce femminile che comunicò qualcosa di sconcertante. Il filmato fece scandalo e fu ripreso dai principali notiziari dell'epoca.



Sandra Milo abbandonò lo studio sotto choc, e la trasmissione venne addirittura interrotta; si scoprì subito dopo essersi trattato di uno scherzo, in quanto il figlio, completamente ignaro del fatto, godeva di ottima salute. Partì una denuncia alla polizia postale, che in breve tempo risalì al luogo dal quale fu effettuata la telefonata: il magazzino romano della ditta dolciaria Alemagna. Le 20 dipendenti della filiale, tutte donne, negarono qualsiasi coinvolgimento; il nome con cui la signora si era presentata nel corso della diretta, Maria Remondino, risultò tra l'altro inesistente.

Dopo una puntata di stop, "l'amore è una cosa meravigliosa" riprese, non prima di aver fermamente condannato il fatto ed espresso solidarietà nei confronti dell'ancora scossa conduttrice, che a causa di questo episodio (continuamente riproposto da "Blob" e citato negli sketch di ogni programma satirico) visse di una nuova e ritrovata popolarità.
Ben 7 anni dopo, il ricordo dell'accaduto era ancora vivo al punto di ispirare il nome di una trasmissione satirica Mediaset, che sopravvisse per 5 edizioni.


Nino Baldan

Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...