sabato 28 febbraio 2015

Jesse Pinkman ad "OK, il prezzo è giusto" (momenti televisivi)

Dopo aver parlato della partecipazione di due leader di partito italiani (Matteo Renzi e Matteo Salvini) ad altrettante trasmissioni televisive italiane, è la volta di spostarci oltreoceano, e di analizzare l'esperienza da concorrente a "The price is right" di Aaron Paul, meglio conosciuto come Jesse Pinkman della serie "Breaking Bad".

immagine da usmagazine.com

Molti lo ricorderanno, nella serie andata in onda dal 2008, nei panni del tossico/spacciatore aiutante del prof. White, ma osservando Aaron Paul durante la sua partecipazione alla versione americana di "OK, il prezzo è giusto" datata 2000, sembra proprio di rivedere lo stesso personaggio.

Nel corso dello show egli saltò, gridò, si prese confidenze con il presentatore Bob Barker, si gettò a terra; in molti si chiesero se si fosse trattato di un modo per farsi notare, oppure se il futuro Jesse Pinkman fosse stato davvero sotto effetto di sostanze psicotrope. A fugare ogni dubbio fu in seguito lui stesso, dichiarando di aver bevuto ben 6 lattine di Red Bull prima della messa in onda della trasmissione, conscio che al programma servissero "concorrenti pieni di energia", arrivando però al punto di non riuscire a stare fermo. "Stavo male" dichiarò.


Il buon Aaron Paul sbagliò il prezzo di una Chevrolet Camaro per 132 dollari, e ciò gli impedì di aggiudicarsela. Il futuro fu però davvero clemente con l'attore, che nel 2010, 2013 e 2014 vincerà l'Emmy come "miglior attore non protagonista di una serie televisiva".

Come Jesse Pinkman, appunto.

Nino Baldan



Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...