mercoledì 26 novembre 2014

Il ballo del qua qua (le cover che non ti aspetti)

Rieccoci con un nuovo appuntamento con la rubrica che svela le origini di molti brani di successo italiani  e internazionali,  rivelando che in realtà…sono cover! Oggi andremo a ripercorrere la storia nientemeno che de "Il Ballo del Qua Qua" di Romina Power, tormentone mondiale che può senza alcun dubbio essere definito il "Pulcino Pio" dei primi anni '80!


Negli anni 50 il suonatore di fisarmonica svizzero Werner Thomas, proveniente dalla città di Davos (cantone dei Graudbünden), compose una melodia che chiamò "Der Ententanz", letteralmente "la danza dell'anatra".


A partire dal 1963 la incluse nel suo repertorio che eseguiva dal vivo in ristoranti ed hotel, finchè il produttore belga Louis van Rijmenant, che casualmente si trovava ad assistere ad una delle sue performances, decise di pubblicarla nel 1970 per la sua casa Intervox Music con un testo scritto da lui, senza raggiungere un grande successo.
Con le successive ripubblicazioni (stavolta con l'etichetta Eurovox, sempre di sua proprietà, accreditandosi tra gli autori con lo pseudonimo di Terry Rendall), godette di una migliore visibilità.

Nel 1973 uscì la versione elettronica arrangiata dal gruppo olandese dei Cash and Carry, intitolata "Tchip Tchip".

Cash and Carry - Tchip Tchip (1973)

"Der Entertanz" venne poi portata anche negli Stati Uniti nel 1974 da Eddie Durling e Larry Karhoff, che consegnarono una copia del disco ad una stazione radiofonica di Glandorf, Ohio.

Esiste un'incisione del fisarmonicista francese Hector Delfosse datata 1980 con il titolo "La danse des canards" ("Il ballo dei canarini").

Hector Desfosse - La danse des canards (1980)

Nello stesso anno il gruppo olandese dei De Electronica's incise la sua versione strumentale, intitolata "De vogeltjesdans" ("la danza degli uccellini"), che in origine era pubblicata come "lato B" di un altro singolo. La canzone scalò le classifiche olandesi, dove rimase per sette mesi. Le copertine dei dischi riportano Thomas/Rendall/Hoes come autori, Jonny Hoes era il produttore/cantante che ne curò quest'ultimo arrangiamento ed incise anche una versione cantata che tuttavia non riuscì ad attecchire.


De Electronica's - De vogeltjesdans - 1980

Dopo che la versione strumentale olandese mantenne saldamente il primo posto nelle classifiche tedesche per 8 settimane consecutive, nel maggio del 1981 il cantante teutonico Frank Zander incise la sua versione sotto lo pseudonimo di Fred Sonnenschein und Seine Freunde, intitolata "Ja, wenn wir alle Englein wären" ("Sì, se tutti fossimo angeli")

Fred Sonnenschein und Seine Freunde - "Ja, wenn wir alle Engeln wären (1981)

Sempre nel 1981 arrivò la versione italiana, con l'arrangiamento e testo di Lorenzo Raggi e Romina Power: era nato "il Ballo del Qua Qua", presentato dall'allora moglie di Albano Carrisi all'interno del programma Fantastico 2.

Romina Power - Il Ballo del Qua Qua (1981)

In quel periodo il brano arrivò al suo successo definitivo in diversi paesi, tra i quali gli Stati Uniti, dove passò alla storia con il nome di "Chiken dance"in quanto durante l'Oktoberfest di Tulsa, Oklahoma, non erano disponibili costumi da papero bensì da pollo; e in Francia con il nome "Danse des canards" nell'interpretazione cantata di JJ Lionel prima, e di Nathalie Simard poi.
Esistono versioni di questa canzone praticamente in tutte le lingue del mondo, ma ricordiamolo che tutto venne scaturito da Werner Thomas e la sua fisarmonica. 


Le altre cover che non ti aspetti

Riderà (27/10/2014)

Bella ciao (25/10/2014)


Tutta mia la città (01/10/2014)

Un angelo blu (29/09/2014)

Io ho in mente te (21/09/2014)

Alta marea (12/09/2014)

Gli spari sopra (07/09/2014)

Datemi un martello (05/09/2014)

Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...