lunedì 29 settembre 2014

Un angelo blu (le cover che non ti aspetti)

Bentornati alla rubrica che svela l'origine straniera di tante hit italiane del passato.
Dopo "Io ho in mente te", riecco l'Equipe 84 con un altro dei suoi successi: "Un angelo blu".


E' il 1968, ed il gruppo inglese degli Honeybus fa uscire la canzone "I can't let Maggie go".
La canzone entrò in classifica del Regno Unito nell'aprile di quell'anno al numero 8, rimanendo per due mesi nella top 20.


Honeybus - I can't let Maggie go (1968)

Nello stesso anno, esce in Italia il 45 giri targato Equipe 84, con il brano "Un angelo blu", cover del brano precedente. Il testo viene scritto invece da Mogol.


Equipe 84 - Un angelo blu (1968)

Il lato B dello stesso disco ospita invece un'altra cover, quella del brano "Land of make believe" della band australiana degli Easybeats, reintitolata "Nella terra dei sogni".


Easybeats - Land of make believe (1968)


Equipe 84 - Nella terra dei sogni (1968)


Cosa possiamo dire quindi dell'Equipe 84? Sicuramente hanno svolto un ottimo lavoro di interpreti, importando ed adattando per il nostro Paese una buona selezione di brani in inglese che altrimenti qui non sarebbero mai stati conosciuti, ma all'epoca tutti erano a conoscenza di ciò? Attenzione che non è ancora finita…con la prossima puntata andremo avanti ad analizzare le loro cover.

Nino Baldan


Le altre cover che non ti aspetti

Io ho in mente te (21/09/2014)

Alta marea (12/09/2014)

Gli spari sopra (07/09/2014)

Datemi un martello (05/09/2014)

Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...