domenica 21 settembre 2014

Io ho in mente te (le cover che non ti aspetti)

Bentornati con la rubrica dedicata alle cover che non ti aspetti!

Da questa puntata in poi ci occuperemo un po' dell'Equipe 84, gruppo modenese che ha fatto la storia della musica italiana soprattutto nel corso degli anni 60, piazzando in classifica un numero spropositato di brani, che forse non tutti sanno che...sono cover.


Inizierei proprio con questa canzone che nel 1966 vinse il Cantagiro.
Il pezzo in Italia è conosciutissimo nella loro interpretazione, ma ecco la sua storia: nel 1964, Sylvia Fricker del duo americano Ian & Sylvia incidono "You were on my mind".


Ian & Sylvia - You were on my mind (1964)

L'anno successivo arriva la versione del quintetto californiano We Five, che ne aumenta il tempo e ne modifica leggermente la melodia, avvicinandola a quella che conosciamo tutti.


We five - You were on my mind (1964)

Nel 1966 è la volta della cover di Barry McGuire, fino a quel momento la più celebre in Italia, capace di piazzarsi in Italia alla diciannovesima posizione.


Barry McGuire - You were on my mind (1966)

Ma sempre nel 1966 ecco finalmente la versione dell'Equipe 84, che consacrerà il brano al secondo posto e imprimendolo per sempre così nella testa degli Italiani.


Equipe 84 - Io ho in mente te (1966)

C'è da dire che in quell'anno giravano anche un'altra versione italiana interpretata da Paul Anka, ed una con il testo in francese, cantata da Joe Dassin intitolata "Ça M'avance À Quoi".

"Io ho in mente te...". Sì ma in quale versione? 

Nino Baldan


Le altre cover che non ti aspetti

Alta marea (12/09/2014)

Gli spari sopra (07/09/2014)

Datemi un martello (05/09/2014)

Nessun commento:

Posta un commento

Share This

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...